Tag Archives: oculus rift

Stand Oculus Rift

In questi giorni ho deciso di modificare la mia base di appoggio per Oculus Rift e di metterne una più professionale.

Prima avevo semplicemente avvitato nel muro un rettangolo di legno rivestito di un adesivo da pareti nero lucido con attaccato 4 ganci, il primo più grande per l’Oculus e gli altri tre più piccoli per i due touch e il telecomando.

Questo nuovo stand invece che mi è appena arrivato, è da appoggiare su un ripiano ed è composto da due pezzi uno per l’Oculus e uno per i controller touch.

Il prodotto è di buona fattura e abbastanza pesante per reggere bene il peso dell’oculus.

Vi lascio ai video del prodotto:

Questo è il video dell’unboxing:

Questo invece è il video del prodotto montato:

Vi lascio i link di Amazon se siete interessati all’acquisto, qui trovate la base per l’oculus e qui invece la base per i touch.

Il prodotto dà un aspetto molto più “professionale” alla nostra postazione VR!

Domani 25 aprile esce Wilson’s Heart

Domani esce Wilson’s Heart avventura horror per Oculus Rift, dovrebbe essere un grande titolo per la VR. Restate sintonizzati sul canale youtube per i primi gameplay.

Oculus Rift con 3 o 4 sensori

Con questa guida vi spiegherò come organizzare al meglio la vostra stanza per utilizzare l’Oculus Rift e i controller Touch.

Per prima cosa comincio a specificare che più sensori servono per gestire il “room scale” o i controller Touch. Andiamo meglio ad analizzare la situazione.

Questa è la mia stanza:

Lo spazio utilizzabile per camminare è di 2m x 2m.

Ho posizionato i sensori ai 4 “angoli” della stanza con questi supporti che ho travato su Amazon.




Questi supporti sono stati fissati a muro ad un’altezza di 2 metri.

I sensori di Oculus, se vengono svitati dalla base che è in dotazioni, hanno una vite di dimensioni standard che li rende compatibili con la maggior parte delle staffe o ganci da parete di fotocamere e videocamere.

Per nascondere meglio i cavi ho poi aggiunto delle classiche canaline.

Nel bundle di Oculus Rift trovate solo 2 sensori ma se volete sfrutta a pieno la realtà virtuale anche con il room scale vi consiglio di acquistare anche un terzo sensore aggiuntivo.

Questo setup vi garantisce un tracciamento perfetto, sia in piedi che abbassati.

Buona VR a tutti!

UPDATE 30.08.2017: 
Un piccolo update all’articolo, Oculus consiglia di far funzionare i sensori frontali in usb 3.0 e i sensori invece posteriori in usb 2.0 per bilanciare meglio il passaggio dei dati. A me sembra una stupidata, dovrebbe essere il software di Oculus che gestisce in automatico i dati, però effettivamente funziona.
Questo è il cavo di prolunga che ho utilizzato per i sensori posteriori e invece questo è quello per i sensori frontali.

Ricordatevi di inserire la vostra mail nella colonna di destra in alto così verrete avvisati se escono articoli simili.